Forum & Community

Notifiche
Cancella tutti

In caso di guerra nucleare...

1 Post
1 Utenti
0 Likes
53 Visualizzazioni
Emi69
(@emi69)
New Member
Topic starter
 

Nelle ultime settimane ho pensato cosa fare in caso attacco nucleare in Italia da parte della Russia. 

La prima considerazione è su quali sarebbero i primi obiettivi e a che distanza si troverebbero. Le basi in cui sono depositate le armi nucleari sono Ghedi e Aviano. Poi ci sono basi Nato nel Lazio e in Sicilia. Guardando il video che ha realizzato la Princeton university c'è una conferma dei primi obiettivi.

Avendo la fortuna di abitare un centinaio di km dall'obiettivo più vicino avrei il tempo di potermi allontanare ulteriormente. Dove? Il posto più sicuro sarebbe l'emisfero sud e visto che sarebbe irraggiungibile il sud America resterebbe l'Africa. Intanto partire da una grande città sarebbe possibile entro poco tempo dall'attacco per 2 motivi : la gente potrebbe essere paralizzata nelle prime ore e non sapendo cosa fare non scapperebbe subito, secondo nel giro di un ora o poco più potrebbe iniziare un attacco alle grandi città.

Il mio obiettivo sarebbe di partire in tempo zero con la Bob e i miei familiari per dirigerrmi verso ovest, Francia e poi Spagna. Il motivo principale è che Francia e Spagna non hanno basi Nato e secondo il video di Princeton non subirebbero un attacco immediato. Inoltre dalle coste francesi o meglio spagnole ci si potrebbe dirigere in Marocco, paese nordafricano al momento piuttosto stabile e sicuro. Ovviamente occorre un mezzo per attraversare il mare, ma si potrebbe ovviare in modi leciti o meno.

Il dubbio che mi rimane è come attivare un sistema che possa farmi allertare le persone care che non sono vicine a me o individuare un "trigger " che possa allertare tutti simultaneamente.

Cosa pensate del piano al quale ho pensato? Come potrei ovviare al dubbio finale? 

Questa argomento è stata modificata 1 mese fa da Emi69
 
Pubblicato : 28 Giugno 2022 11:56
Condividi: