Contatore Geiger: come funziona e come sceglierlo

Contatore Geiger come funziona - Italian Prepper

Inventato dai fisici Hans Wilhelm Geiger e Walther Müller, il dosimetro o contatore Geiger è un dispositivo utilizzato per rilevare e misurare le radiazioni ionizzanti, in particolare quelle provenienti da decadimenti dei raggi di tipo alfa, beta, gamma. 

I contatori geiger sono comunemente utilizzati in laboratori di ricerca, nell’industria nucleare, nella medicina nucleare e come strumenti di monitoraggio della sicurezza nucleare. In questo articolo ti racconteremo in parole semplici il suo funzionamento, i tipi di radiazioni misurate (α, β, γ) e quali parametri considerare nella scelta se vuoi integrarlo in un kit CBRN.

(Vuoi ricevere i nostri articoli in anteprima direttamente sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram.)

Come funziona il contatore Geiger

Il contatore geiger è composto principalmente da tre parti:

  • un tubo Geiger-Müller: può essere sia esterno che interno all’apparecchio, contiene gas sotto pressione;
  • un circuito elettronico che amplifica e conta gli impulsi elettrici generati;
  • un sistema di valutazione e registrazione. 

La modalità di funzionamento del contatore Geiger si basa su un principio semplice. La radiazione ionizzante, quando colpisce il gas all’interno del tubo genera brevi scariche elettriche che vengono rilevate e conteggiate dal circuito elettronico. Questo processo è il responsabile dei famosi “click” che abbiamo imparato a conoscere nei tantissimi film sui disastri nucleari o su scenari post apocalittici.

A seconda del numero di conteggi fatti in un’unità di tempo si riesce a capire se si è in presenza di una sorgente radioattiva e la sua pericolosità. Questi conteggi sono utilizzati per stimare la quantità di radiazione presente nell’ambiente circostante.

Una breve precisazione: nel caso ne avessi acquistato uno e volessi testarlo, sappi quindi che il dosimetro non rileva le radiazioni dei telefoni cellulari, le radiofrequenze (RF) e elettromagnetiche (EMF) e le microonde provenienti da un forno a microonde.

Le radiazioni ionizzanti alfa, beta e gamma  (α, β, γ)

Le radiazioni ionizzanti sono un tipo di radiazione energetica con sufficiente energia per rimuovere elettroni dagli atomi con cui interagisce, creando così ioni. Queste radiazioni possono essere di diversi tipi, tra cui: alfa, beta e gamma (α, β, γ). 

Le radiazioni ionizzanti possono danneggiare le cellule biologiche interagendo con gli atomi del tessuto umano, causando la formazione di radicali liberi e altri danni alle molecole biologiche. Possono essere utilizzate in una varietà di applicazioni, tra cui la medicina (come la radioterapia), l’industria (come il controllo della qualità dei materiali) e la ricerca scientifica. 

Come scegliere un contatore Geiger

Se abbiamo intenzione di acquistare un contatore geiger da integrare nei nostri kit, il nostro consiglio è quello di valutare le seguenti caratteristiche. 

Innanzitutto, il tipo di modello è la caratteristica principale da prendere in considerazione: distingue un dispositivo di tipo analogico da uno digitale. Il contatore Geiger digitale è più accurato, poiché è possibile ottenere un conteggio esatto delle particelle radioattive rilevate e tenerne memoria grazie a sistemi di registrazione. Al contrario, i misuratori analogici mediano le letture e non forniscono una visualizzazione puntuale del conteggio. Insomma, per dirlo in parole semplici, come i diversi tipi di tachimetro nelle nostre auto.

Un ulteriore criterio di valutazione riguarda l’ampiezza dei livelli di radiazioni misurabili dal contatore Geiger. In generale, un contatore Geiger può misurare una vasta gamma di livelli di radiazioni, che vanno da piccole dosi di radiazioni ambientali, fino a livelli più elevati prodotti da fonti più intense, come materiali radioattivi o esposizione in ambienti contaminati. È necessario leggere le specifiche del singolo prodotto prima di acquistarlo, così da poter scegliere lo strumento più adatto in base alla necessità. 

Inoltre, le dimensioni del contatore Geiger sono un aspetto importante da considerare. Grazie alle sue dimensioni, possiamo assicurarci di avere uno strumento efficiente e facilmente trasportabile, occupando il minor spazio possibile all’interno dei nostri kit. 

Contatore Geiger-2 Mira Safety portatile, più leggero e maneggevole di uno smartphone

Infine, anche le certificazioni ottenute dal contatore Geiger selezionato conferiscono affidabilità al prodotto. Per esempio, il governo degli Stati Uniti ha uno standard di licenza per i contatori Geiger, che devono essere attentamente calibrati e autorizzati per l’uso.

Si tratta di una certificazione della Nuclear Regulatory Commission (NRC) che può essere effettuata solo da un laboratorio nucleare autorizzato dal governo. Senza questa certificazione, non c’è la possibilità di affermare con sicurezza la precisione del contatore Geiger. Se stai pensando di acquistare un contatore Geiger dagli Stati Uniti, ti consigliamo di richiedere al produttore la certificazione NRC, perché senza questa certificazione, il prodotto potrebbe non essere valido. 

Leggi anche:
Radiazioni: quali sono e come difendersi
Disastro nucleare: come creare un kit di protezione
Recensione dosimetro Mira Safety Geiger-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.